Contatore visite: 18809

E-mail: Clicca qui     Realizzazione&Grafica: Matteo Minghetti

Storia della Colombaia

         

2007  -  2005  -  2000

 

Pietro Celli è nato a Bologna ed all'età di 14 anni ha iniziato il suo lungo cammino nella colombofilia; infatti, nel 1968, venne in possesso della sua prima coppia di colombi viaggiatori e da quel giorno la passione di colombofilo lo ha coinvolto sempre di più.

Nonostante le grandi difficoltà iniziali, non si è mai scoraggiato ed ha sempre lottato per migliorarsi fino a diventare il forte colombofilo che conosciamo, sempre in competizione per i primi posti nelle gare e nei campionati sia provinciali che interprovinciali. In questa passione è riuscito a coinvolgere anche la sua famiglia ed a trasmettere la sua passione al figlio Stefano, nella speranza che anche lui possa diventare un grande colombofilo.

Parlando con Pietro, si scopre come il colombo sia la sua grande passione e quale sia stato l'impegno profuso per esso nei ritagli di tempo rubati alle molte ore di lavoro giornaliero ed a tutte le responsabilità che la sua professione di imprenditore comporta.

Soprattutto nell'ultimo decennio Pietro ha ripetutamente visitato le migliori colombaie internazionali putando ed investendo sul meglio, acquisendo non solo il meglio come linee di colombi, ma anche tanta esperienza per la conduzione ottimale della colombaia. Le linee di colombi posseduti da Pietro sono senz'altro tra le più famose ed importanti con una scelta oculata dei ceppi migliori, acquistati direttamente presso le colombaie d'origine.

L'organizzazione della sua colombaia è affidata all'esperienza ed alla meticolosità nella ricerca, nello scegliere i migliori prodotti offerti dal mercato, integrando la dieta alimentare e le cure mediche necessarie all'uso di prodotti naturali e quindi non tossici quali aglio, lievito di birra e limone.

Nel periodo di fine gennaio viene praticata a tutti i soggetti la vaccinazione per la pseudopeste aviarie, mentre nel periodo delle gare viene prestata particolare attenzione al controllo di Tricomonasi ed alla respirazione.

Durante il resto dell'anno Pietro si affida ai consigli di un veterinario specializzato nel quale Pietro ripone la massima fiducia.